Merkel, Italia può riconquistare fiducia mercati

di Mariella Commenta

 La cancelliera Angela Merkel: “L’Italia ha tutte le possibilità di riconquistare la fiducia dei mercati se rispetta i suoi impegni”.
Angela Merkel, in una conferenza stampa tenuta al Parlamento europeo a Bruxelles, ha spiegato: ”L’Efsf può intervenire nella ricapitalizzazione delle banche solo come intervento di ultima istanza, prima devono provvedere le banche stesse, poi – se queste sono in difficoltà – devono intervenire i governi nazionali e se anche questi lo sono, solo allora si può pensare all’uso dello Esfs”.

Moody’s declassa l’Italia. Su una valutazione che vede Roma unica capitale del G7 così in basso pesano le incertezze economiche e politiche che mettono a rischio il raggiungimento da parte del governo degli obiettivi di risanamento del bilancio.
Un portavoce della commissione Ue commenta il taglio del rating da parte di Moody’s: ”Sull’Italia la Commissione Ue mantiene il suo giudizio, secondo il quale il Paese ha preso seri impegni di consolidamento fiscale che vanno nella giusta direzione, e che le permettono di arrivare al pareggio di bilancio nel 2013″.
Moody’s spiega: “C’è una crescente incertezza per il governo nel raggiungere gli obiettivi di consolidamento di bilancio. Più della metà delle misure di consolidamento sono basate sulla crescita delle entrate, i piani sono vulnerabili per l’elevato livello di incertezza intorno alla crescita economica in Italia e ovunque nella Ue. Inoltre il consenso politico sui tagli aggiuntivi alla spesa può essere difficile da raggiungere. Ne consegue che il Governo potrebbe trovare difficile generare quell’avanzo primario necessario per ridurre sostanzialmente il trend del debito pubblico e degli interessi. L’economia italiana, inoltre, continua ad essere caratterizzata da debolezze strutturali, ostacoli alla crescita che non possono essere rimossi velocemente e che rendono il Paese più suscettibile agli shock finanziari. Il “rischio di defaultè remoto, ma la vulnerabilità è aumentata”.
Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi reagisce immediatamente: “Andiamo avanti, si lavora sulle misure per la crescita e proprio oggi l’Europa ha approvato quello che stiamo facendo. La scelta di Moody’s era attesa e il Governo sta lavorando con il massimo impegno per centrare gli obiettivi di bilancio pubblico. Obiettivi che sono stati oggi accolti positivamente e approvati dalla Commissione europea”.
Il commento del Pd, principale partito di opposizione: “Il declassamento è una mazzata. L’Italia è meglio di quel rating, ma se non c’è un cambiamento la sfiducia rischia di tirarci a fondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>