Bankitalia, vertice entro pochi giorni

di Mariella Commenta

Il successore di Mario Draghi alla guida di Bankitalia è un problema delicato e importante
Silvio Berlusconi, durante il vertice con i capigruppo di maggioranza a palazzo Grazioli, avrebbe detto : ”Bisogna fare presto, serve un accordo politico. Forse ci saranno più di due candidati. Dovrà essere un vertice di maggioranza da convocare a breve a sciogliere il nodo della scelta del prossimo Governatore della Banca d’Italia su cui va raggiunto un “accordo politico” nella maggioranza”.

Il vice presidente dei deputati del Pdl, Massimo Corsaro, al termine del vertice di maggioranza a Palazzo Grazioli: ”Il tema di Bankitalia è un tema su cui stiamo ragionando. Non è una battaglia tra Tremonti e Berlusconi, stiamo valutando le caratteristiche dei candidati che potrebbero essere anche più di due. Credo che i nomi sono quelli conosciuti, potrebbe essercene anche un terzo. La scelta finale compete al presidente del Consiglio, passa per una sua valutazione. Per una soluzione non credo ci vorrà molto tempo”.
Il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, a proposito della prossima del governatore di Bankitalia, dichiara: “Berlusconi ha già mostrato grandi capacità di scelta, quindi anche stavolta avrà una grande capacità di scelta. Ricordo che a suo tempo il governo Berlusconi ha indicato Mario Draghi alla guida di Bankitalia ed è stata una grande scelta. Il presidente darà prova nelle prossime settimane di una scelta altrettanto grande”.
Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, al termine del seminario sulla valorizzazione del patrimonio dello Stato, ha detto: “Con oggi prende avvio una grande riforma strutturale per la riduzione del debito e per la modernizzazione e la crescita del Paese. Per la prima volta è stato presentato in forma organica e pubblica il Patrimonio dello Stato suddiviso per classi di beni, immobiliari, finanziari, etc., e cifrato a valori di mercato. I lavori proseguiranno nelle forme organizzative che saranno suggerite dagli operatori, con focus su specifici strumenti e settori, e poi via via attraverso riunioni specifiche e riunioni plenarie come quella di oggi”.
Questa mattina si è svolto il Seminario sul Patrimonio dello Stato al quale hanno preso parte – con esponenti del Governo, del Parlamento, delle Amministrazioni Locali – oltre 150 rappresentanti italiani e internazionali di banche, fondi, società e imprese immobiliari, di costruzione e di sviluppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>