Nasce il governo Monti

di Mariella Commenta

Monti da Napolitano per sciogliere la riserva. Nel pomeriggio il giuramento.
Monti parla di quadro delineato, ma in realtà nella lista mancano ancora due nomi importanti: i nomi dei due tecnici-politici che potrebbero essere Gianni Letta e Giuliano Amato. Scetticismo nel Pdl sui due nomi. E intanto una frase di Italo Bocchino che indica Monti come il prossimo candidato premier del Pd provoca forti reazioni nel Pdl. Daniele Capezzone arriva a definire “a rischio” il nascente Esecutivo Monti.

Pier Luigi Bersani ribadisce pieno e incondizionato sostegno a Monti. Anche Angelino Alfano e i capigruppo del Pdl arrivano nello studio di Monti e, dopo oltre un’ora e mezza, arriva il via libera ufficiale del Pdl, pur con il paletto del programma concordato da Silvio Berlusconi con l’Europa,
Monti, pur indispettito per l’esito del colloquio, ha rassicurato i presenti che le parole di Bocchino non hanno fondamento. Ha ottenuto il sostegno dei due principali partiti e quindi si concentra sull’altro suo desiderio, condiviso con il Quirinale: avere nella squadra i ‘rappresentanti’ dei due principali partiti. Monti è consapevole che la presenza di Letta e Amato avrebbe effetti positivi, in quanto farebbe da equilibrio fra un governo di tecnici e il Parlamento.
Nel Pd c’è confusione in proposito, indiscrezioni di un via libera a Letta vengono smentite da una nota ufficiale. Nel Pdl, invece, Alfano conferma il via libera ad Amato, a condizione che i democratici concordino sul sottosegretario e che i due ruoli siano equivalenti: per entrambi ministero o vicepremiership.
Intanto, in una situazione un po’ caotica, Monti dichiara:Dopo questa vasta esplorazione a voglio trasmettervi la mia convinta e motivata fiducia nella solidità delle nostre istituzioni. Dalla giornata di consultazioni esco con la serenità derivante dalla convinzione che questa fase si possa superare. Le parti sociali, compresi i sindacati, hanno offerto contributi concreti di possibili sacrifici parziali in vista di un risultato positivo più generale. Insomma, sono in grado di assicurarvi che nelle prossime ore potrò definire un quadro già delineato e che sarò in grado di presentare al capo dello Stato la sintesi di questo lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>