Rifinanziamento Missioni, ok dal Senato

di Mariella Commenta

 Approvato dal Senato, con 269 voti a favore, 12 contrari e un astenuto, il decreto che rifinanzia fino alla fine dell’anno le missioni di pace all’estero.
Il decreto passa all’esame della Camera. Votano a favore tutti i gruppi di maggioranza, compresa la Lega Nord, e di opposizione, quindi anche il Pd nonostante alcuni dissensi interni. L’Idv vota contro. I radicali Emma Bonino, Donatella Poretti e Marco Perduca non partecipano al voto. Il gruppo del Pd al Senato voterà sì in modo compatto sul decreto che rifinanzia le missioni di pace all’estero, nonostante alcuni dissensi interni.

I senatori del Pd hanno chiesto una sospensione dell’Aula per un confronto interno sulla decisione. Nella riunione i dissidenti hanno espresso i loro motivi, ma hanno assicurato che al momento del voto il gruppo sarà compatto.
Il senatore Marco Follini: “È passata la linea che vincola tutti per il sì al decreto. Voteremo compatti per il sì nonostante alcuni di noi abbiano espresso opinioni diversificate che però non si esprimeranno in Aula, ma si sono espresse in assemblea di gruppo. Ha prevalso la linea del voto politico rispetto al voto di coscienza”.
Nella riunione lampo del gruppo del Pd sulle missioni internazionali, si registra il dissenso di almeno 10-15 senatori tra cui Ignazio Marino, Vincenzo Vita e altri esponenti della sinistra del Pd, gli ecodem Roberto Della Seta e Francesco Ferrante, Roberto Di Giovan Paolo. Spiega Della Seta: “La nostra è una posizione che non sosteniamo da oggi ma da oltre due anni. Allora scrivemmo una lettera alla capogruppo Finocchiaro perché si discutesse all’interno del gruppo sulla linea in politica estera e sulle missioni. Abbiamo ottenuto risposta solo così e solo oggi”.
L’Idv invece ha detto no
Ha invece votato ”no” invece l’Italia dei valori. Felice Belisario, presidente dei senatori dell’Idv, lo ha annunciato nel suo intervento in aula per dichiarazione di voto, chiedendo una ”exit strategy”. Belisario ha ribadito la ”solidarietà, mai messa in discussione con i militari italiani che fanno per intero il loro dovere” ma ha sottolineato che le truppe ”sono percepite, erroneamente, come occupanti. Invece di votare ogni sei mesi il rifinanziamento – ha proposto l’esponente dipietrista – apriamo una seduta straordinaria del Parlamento dedicata al futuro delle missioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>