Speciale amministrative, Pisapia vince a Milano, De Magistris a Napoli

di Mariella Commenta

Netta avanzata del centrosinistra in tutti i Comuni impegnati nei ballottaggi.
Unica eccezione Rovigo, dove il candidato sindaco di centrodestra è temporaneamente in testa. Si tratta però di risultati parziali riferiti allo spoglio di quasi la metà delle schede, ma in molti casi delineano una tendenza netta: Novara, Trieste, Grosseto, Cagliari, Pordenone, Trieste, Crotone, per citare i Comuni maggiori a Nord come a Sud, segnalano i candidati di centrosinistra in netto vantaggio. Naturalmente molto amareggiati i candidati del centrodestra costretti ad accusare una sconfitta di proporzioni difficilmente prevedibili alla vigilia, come nel caso di Gianni Lettieri a Napoli, che pure ne primo turno era in forte vantaggio.

Berlusconi non si arrende: ”Abbiamo perso ma io sono combattente. Abbiamo perso, è evidente e non c’è altra strada se non tenere i nervi saldi e andare avanti; la maggioranza è coesa e determinata nel fare le riforme a cominciare dal fisco, dalla giustizia e dal piano per il Sud. Ogni volta che vengo sconfitto triplico le forze”. Silvio Berlusconi ha avuto una conversazione telefonica con Umberto Bossi nel corso della quale il leader della Lega ha dato il va libera per proseguire con l’azione di governo.
Luigi de Magistris è il nuovo sindaco di Napoli. Nel corso di una telefonata tra il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il neo sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha ribadito il suo impegno per la città di Napoli.
Gli auguri di Lettieri a De Magistris: “C’è stato un risultato inequivocabile, un voto popolare in favore di De Magistris che ha preso il volo. Gli faccio in bocca al lupo, Napoli ha tanti di quei problemi che merita un buon lavoro”.
Giuliano Pisapia, sostenuto dal centrosinistra, è il nuovo sindaco di Milano. Quando lo scrutinio è alle battute finali (1109 sezioni su 1.251) Pisapia ha infatti il 55.15% e Letizia Moratti, con il 44.85%, non può più raggiungerlo.
Massimo Zedda del centrosinistra è il nuovo sindaco di Cagliari. Anche se mancano ancora circa 45 sezioni su 175 complessive, il distacco con l’avversario Massimo Fantola è ormai incolmabile: circa 10.000 preferenze separano infatti i due sfidanti. Zedda si attesta oltre il 59% contro quasi il 41% di Fantola.
Roberto Consolini, candidato del centrosinistra, è il nuovo sindaco di Trieste. Quando mancano poche sezioni alla conclusione dello scrutinio il vantaggio su Roberto Antonione, candidato del centrodestra, è ormai incolmabile.
Anche se i risultati non sono ancora definitivi il Pd è ormai certo della vittoria ai ballottaggi e, come si apprende da fonti dei democratici, il segretario Pier Luigi Bersani chiamerà a raccolta elettori e militanti per festeggiare i risultati al Pantheon a Roma stasera alle 19.
Il commento di Maroni: ”Per Berlusconi serve il rilancio del governo. Il Governo non è a rischio, ma serve un colpo di frusta. Bisogna rilanciare l’azione dell’esecutivo. Cambi di squadra? Non credo. È stata una sberla, serve una riflessione”.
In conclusione, il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, commentando i risultati dei ballottaggi, chiede che ora si dia ”un colpo d’ala, anzi, un colpo di frusta all’azione di governo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>