L’ottava edizione di ”Voler bene all’Italia” inizia dalle scuole

di Mariella Commenta

 Oggi, 5 maggio, Piccole scuole fanno grande l’Italia

Gemellaggi tra istituti e iniziative per festeggiare i 150 anni dell’unità del Paese. Rappresentano un fondamentale strumento di coesione sociale, di promozione della socializzazione e di condivisione di buone pratiche. Le scuole dei piccoli comuni sono spesso veri presidi educativi di eccellenza, capaci di supplire anche alle difficoltà del vivere nelle cosiddette aree marginali del Paese, territori spesso bellissimi ma anche disagevoli, soprattutto per i più giovani. Per l’ottava edizione di ”Voler bene all’Italia”, la festa nazionale dei Piccoli Comuni organizzata da Legambiente insieme a Anci, Coldiretti, Symbola e un vasto comitato promotore di associazioni ed enti con il contributo di Enel Green Power, le scuole dei piccoli borghi daranno il via alle iniziative della manifestazione attraverso un fitto programma di gemellaggi, scambi culturali e incontri.

”L’azione di dimensionamento che da qualche anno sta assottigliando la rete scolastica nei territori marginali – ha dichiarato Vanessa Pallucchi, responsabile Scuola e Formazione di Legambiente – ha  determinato una diversa fruizione del servizio scolastico soprattutto nelle aree più disagiate, come i comuni montani e le piccole isole. Malgrado le difficoltà causate dai gravi tagli finanziari subiti, molti di questi istituti sono riusciti comunque a sperimentare pratiche di innovazione didattica ed organizzativa fino a garantire le condizioni per una  buona scuola. Alcune delle esperienze realizzate potrebbero ora fare scuola anche ai territori urbani che, a causa dei riduzione dei fondi per l’istruzione, hanno visto il moltiplicarsi di fenomeni tipici dei piccoli centri, come le pluriclassi”.

Per fare il punto sulla situazione delle diverse realtà scolastiche italiane, abbiamo quindi promosso insieme ad un ampio cartello di associazioni e istituzioni, il seminario di interscambio Le scuola montane come presidi educativi di eccellenza, che si terrà sabato 7 maggio a Montegabbione (Tr), un contributo che ci auguriamo vada ad arricchire il dibattito sul rapporto fra presidi scolastici e qualità culturale e sociale dei territori, che per i centri più piccoli si incrocia in maniera significativa con la sopravvivenza della stessa comunità locale.

Tra gli appuntamenti delle ”piccole scuole che fanno grande l’Italia”, dedicati ai 150 anni dall’unità d’Italia, segnaliamo la giornata all’insegna delle tradizioni a San Benedetto in Perillis (Aq) che si gemellerà con l’Istituto Comprensivo di Sulmona per un tour nel borgo medievale e nei musei dell’arte contadina, del frantoio e del telaio; in Basilicata, a Sant’Angelo le Fratte, gemellato con una scuola di Potenza, narrazioni, poesie, canti illustreranno la storia e le tradizioni del paese, mentre i giovani del luogo faranno da ciceroni ai loro amici di Potenza lungo un percorso che prevede la visita alla chiesa Madre del Sacro Cuore, alla chiesa di San Michele Arcangelo, al Palazzo Galasso sede del municipio e alle Cantine. Tante le iniziative in Piemonte dove, a Serralunga d’Alba (CN), la giornata sarà dedicata al rispetto dell’ambiente e della natura, con attività di raccolta rifiuti e piantumazione alberi insieme ai volontari della Protezione Civile, Croce Rossa della Polizia Locale e Corpo Forestale di Alba.

L’IC di Cannobio e Valle Cannobina organizza una degustazione di vino e marmellata di mele realizzati dai bambini mentre i piccoli della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria di Cisterna d’Asti si dedicheranno al Bosco della costituzione, in località Ganarel, dove a ciascun tipo di albero verrà dedicato un articolo della Costituzione italiana. Saperi antichi e storie locali saranno raccontate dagli anziani di Vignale Monferrato ai piccoli delle scuole del territorio. Altri gemellaggi e iniziative interessanti si svolgeranno in tutta Penisola per incontrarsi, tessere relazioni e confrontarsi sul fondamentale ruolo di animazione della vita dell’intera comunità  svolto dalle scuole dei piccoli centri.

Tutti gli appuntamenti su:
www.legambientescuolaformazione.it
L’ufficio stampa (06.86268376 – 99 – 79)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>