La Lega chiude all’ Udc

di Mariella Commenta

 La Lega chiude all’ Udc

ng>Casini avrebbe detto no ad un soccorso dell’ Udc alla maggioranza in fibrillazione, continuando a proclamarsi a favore di un governo di unità nazionale (anche a guida Berlusconi) nell’ interesse del Paese. Un atteggiamento che infastidisce Berlusconi e che impensierisce la Lega. Infatti lo stesso Letta avrebbe confidato che a Palazzo Chigi comincia a prendere corpo la preoccupazione che la Lega possa far mancare il suo appoggio al governo. Da questo timore partirebbe il corteggiamento all’ Udc, che la Lega stronca senza complimenti. Il ministro dell’ Interno mette in chiaro che ”Lega e Udc sono alternative: se qualcuno nell’ Udc o anche nel Pdl pensa che il partito di Casini possa entrare nel governo sa bene che noi e l’ Udc non possiamo stare insieme. ”Noi – sottolinea Maroni – rappresentiamo le riforme, il federalismo, uno Stato più moderno ed efficiente, mentre l’ Udc rappresenta il contrario, un sistema che la Lega vuole cambiare. Siamo lieti che Casini abbia detto di essere indisponibile ad entrare nel governo, perché non ci sarebbe spazio per entrambi. Né c’ è spazio per nuovi governi senza Bossi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>