Piero Marrazzo, Presidente della Regione Lazio, si autosospende

di Mariella 1

 L’ inchiesta sta procedendo velocemente anche grazie alle dichiarazioni improntate dall’ inizio alla massima trasparenza. “Si tratta di una vicenda personale in cui sono entrate in gioco mie debolezze inerenti alla mia sfera privata e in cui ho sempre agito da solo”, dice Marrazzo.

Una decisione dettata dalla volontà di evitare nel giudizio dell’ opinione pubblica la sovrapposizione tra la valutazione delle vicende personali e quella sull’ esperienza politico – amministrativa. Ora c’ è il problema della successione.

Marrazzo ha avuto tanta solidarietà, ma la sua vicenda ha creato preoccupazione nel Pd, in vista delle elezioni di marzo quando bisognerà scegliere il nuovo numero uno del Lazio. Sembra che il Partito democratico abbia fatto pressing per un annuncio di dimissioni, da accogliere e rendere operative solo a dicembre.

Così verrebbe rispettata la scadenza elettorale già prevista e porterebbe all’ interregno pro tempore del vice presidente, Esterino Montino. Ma l’ opzione non piacerebbe all’ opposizione perchè ricalcherebbe la procedura seguita per Ottaviano Del Turco, presidente dell’ Abruzzo, coinvolto in una inchiesta giudiziaria. Se invece Marrazzo avesse deciso di andarsene subito le nuove elezioni si sarebbero dovute tenere entro 90 giorni, quindi verosimilmente a gennaio. Secondo Pietro Di Paolo (Pdl), consigliere regionale, l’ unica strada percorribile è quella di andare subito alle urne anticipando il voto a gennaio.

Commenti (1)

  1. -Le persone che scendono in politica dovrebbero
    (il condizionale è d’obbligo) spogliarsi del loro privato e comportarsi verso la comunita’ (di cui peraltro dicono di volersi occupare come “cosa che amano”)dicevo: dovrebbero comportarsi in modo angelico,onesto,pulito,quindi??Ma di quale privacy vanno cianciando costoro??? Per scoprire che la politica gli serve per combinare affari alquanto sporchi? che gli serve per farsela con Escort,(leggasi zoccole)trans, cani e gatti?
    Questi nostri politici ad ogni piè sopspinto giurano e spergiurano le peggiori cose,senza che nulla gli accada-Gli americani secondo me se ne fottono se vai con tizio o caio.
    Quel che sta succedendo nelle ultime ore poi…. Arrivare a far si che il venticello del ricatto arrivi in alto ,a qualcuno che ha piu interesse a far finta di non essere interessato a pubblicare quel che ha scoperto solo perchè?? Essendo di parte avversa,(rispetto al fedifrago) passerebbero dalla parte del torto,visto che fare dieci domande dieci(che vogliono solo essere a motivo della NON ricattabilita’ politica del soggetto)ad un premier significa che si va contro la sua privacy!!!!NO.NO.NO. non ci sto’!! NESSUNA PRIVACY PER CHI SI METTE IN TESTA DI ESSERE IL SALVATORE DELLA PATRIA e dice di mettersi al nostro servizio,al servizio del bene comune!!E cosi CHE SUCCEDE in questi giorni? in queste ultime ore? Fanno finta di non sapere nulla,mentre,al contrario passano la notizia del nuovo “porcellum bagasciesco transessule” al magistrato di turno e scappa fuori il bubbone- A questo punto quei tipacci li,hanno preso due piccioni con una fava.Raccontare(gossippare) la storia,fare ca$$a,E NESSUNO PUO ACCUSARLI DI ALCUNCHE’,di SEGUITO,possono continuare con la barzelletta che quel che succede fra’ le lenzuola di un politico è privacy- NOSSIGNORE-è privacy solo e soltanto se la cosa si svolge NEL PROPIO LETTO CONIUGALE e quindi non c’è possibilita di storie da ricatto-
    TUTTO il resto,al contrario, assendo ricattabile non puo’ e non deve essere privacy!!
    E’ CHIARO???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>