Berlusconi: ”Si va avanti tranquilli, in Parlamento ci sono i numeri”

di Mariella Commenta

Berlusconi: ”Si va avanti tranquilli, in Parlamento ci sono i numeri”

Il presidente del Consiglio risponde così a chi gli chiede se il governo sarà in condizione di andare avanti sul programma dopo lo strappo con Fini. Silvio Berlusconi dice al capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto di chiedere la calendarizzazione solo a fine settembre di un suo intervento in Aula alla Camera: una tempistica dilatoria che già fa tramontare l’ipotesi del voto in autunno. Berlusconi pensa a un discorso programmatico, senza sconti a Gianfranco Fini ma senza volontà di rottura, per allargare il più possibile i confini della sua maggioranza ad ”altri”, non solo i finiani scettici (sui quali ancora il premier spera) ma anche quelli che hanno assicurato il loro voto. ”Se ho la maggioranza, ed io conto di averla, ho il dovere di governare – spiega di fronte all’ufficio politico del partito -. Adesso serve senso di responsabilità di fronte ai problemi del paese, dobbiamo garantire il governo del fare. Se crisi dovrà esserci, si dovrà aprire in Parlamento. Niente voto anticipato in autunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>