Nella mediazione civile anche le controversie fra coniugi

di Mariella Commenta

 Nella mediazione civile anche le controversie fra coniugi. La mediazione e i requisiti per lo svolgimento dell’ attività di mediatore familiare sono di competenza statale e non regionale, questo è quanto stabilito dalla corte costituzionale con la sentenza numero 131 del 12 aprile 2010, che ha dichiarato anticostituzionale la legge regionale del Lazio del 24 Dicembre 2008 ”Norme per la tutela dei minori e la diffusione della cultura della mediazione familiare”, ritenendola in contrasto con l’ articolo 117, terzo comma, della Costituzione nella parte in cui attribuisce allo Stato la competenza legislativa sui principi fondamentali in materia di professioni.

Dunque, afferma Pecoraro, presidente dell’ Organismo Internazionale di Conciliazione & Arbitrato dell’ A.N.P.A.R. – iscritto nel Registro presso il Ministero della Giustizia – le controversie riguardanti i diritti disponibili dei coniugi vanno risolte attraverso la mediazione civile, il nuovo istituto giuridico istituito con il D. Leg.vo n. 28 / 2010. Non rientrano nell’ istituto giuridico della mediazione civile continua Pecoraro, la tutela dei diritti indisponibili dei minori, questi: sono tutelabili solo dal giudice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>