Politiche agricole. Italia – Usa: eccellente lo stato dei rapporti i due Paesi

di Mariella Commenta

 L’ incontro con l’ Ambasciatore statunitense David Hoadley Thorne è stato proficuo. Infatti si è dimostrato molto sensibile ai problemi dell’ agricoltura e vicino alle nostre posizioni soprattutto in tema di tipicità e biologico. Un incontro, svoltosi in un clima cordiale e collaborativo, durante il quale si è discusso delle relazioni tra Stati Uniti e Italia.

La nostra è una collaborazione proficua e costruttiva che conferma l’ eccellente stato delle relazioni fra i nostri due Paesi. Abbiamo parlato dei molti temi che ci stanno a cuore, dalle esportazioni dei vini all’ agricoltura di qualità, fino alla mia recente visita ufficiale negli USA.

Sono molto soddisfatto dell’ esito della visita durante la quale abbiamo anche affrontato lo spinoso problema di sensibilizzare il mercato americano al consumo di vero Made in Italy, combattendo agropiraterie e l’ odiodso fenomeno dell’ Italian Sounding. Non si possono utilizzare l’ immagine di qualità, di lifestyle e di sicurezza alimentare che i prodotti alimentari italiani si sono guadagnati grazie al lavoro delle nostre imprese, per promuovere e vendere prodotti che nulla hanno a che fare con l’ Italia.

Su 10 prodotti venduti nel mondo come Made in italy, invece, soltanto uno lo è davvero. Più del 90% della pasta venduta negli Stati Uniti, ad esempio, è un’ imitazione di quella italiana. E su tre prodotti venduti negli States come italiani soltanto uno lo è realmente. Questo ha il duplice effetto negativo di sottrarre risorse e guadagni a chi lavora onestamente e di non garantire la sicurezza alimentare che i prodotti Made in Italy assicurano ai consumatori.

Luca Zaia
Ministro delle Politiche Agricole
www.lucazaia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>