Pensioni, Giulio Tremonti: “No ai tagli”

di Mariella Commenta

 “Se la parola è tagli, mai finchè ci sarò io”: lo ha detto il ministro dell’ Economia, Giulio Tremonti, a proposito di un eventuale nuovo intervento sul sistema previdenziale. Commentando il giudizio della Commissione Ue sui conti pubblici italiani: “Non dobbiamo fare nuove manovre, ma dobbiamo confermare la finanziaria che c’ è. Siamo convinti – ha spiegato Tremonti – che la nostra finanziaria triennale si integra pienamente con gli obiettivi assegnati dall’ Europa per il rientro del deficit in Italia. Non dobbiamo fare qualcosa di più, non possiamo fare qualcosa di più”.

La commissione europea prende atto e conferma i tempi di rientro del deficit al di sotto del 3% del Pil. In effetti, come ha ricordato il direttore generale del Tesoro, Vittorio Grilli, il nostro percorso di rientro “inizia dal 2010 e prende tre anni di tempo. Questo ci consente un taglio del deficit di bilancio non superiore allo 0,5%”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>