Il patriarca di Gerusalemme Fouad Twal, un appello per la pace

di Mariella Commenta

 Il patriarca di Gerusalemme Fouad Twal, un appello per la pace

Abbiamo bisogno di pace’‘. Parole del patriarca di Gerusalemme Fouad Twal. Nell’ accogliere dalla Fondazione Mediterraneo il ”Premio Mediterraneo per il dialogo interreligioso”, il Patriarca lancia un appello per la distensione, in ore drammatiche per il Medio Oriente. ”Specialmente in questo tragico momento della storia abbiamo bisogno di Pace: i nostri bambini, le nostre madri, le famiglie meritano un presente e un futuro di serenità in cui poter vivere e crescere”, dice. Il messaggio è contenuto nella lettera inviata oggi al presidente della Fondazione Michele Capasso, con la quale accetta il premio che gli sarà attribuito a Napoli, al Teatro di San Carlo, il 13 giugno 2010 e in occasione del quale sarà anche inaugurato il Totem della Pace dello scultore torinese Mario Molinari.

”Nessuno può pretendere di avere fatto abbastanza per la pace – scrive il Patriarca – e per la riconciliazione tra i popoli, perché sempre sarà possibile fare qualcosa di più e di meglio. Ci sono poi tante altre persone che meriterebbero questo premio e che rimangono sconosciute: le tante madri, sia israeliane che palestinesi, che hanno perso uno o più membri della loro famiglia, e non nutrono nel loro cuore sentimenti di vendetta, desiderando invece continuare ad impegnarsi per la pace e per un futuro migliore.

A loro e ai tanti operatori di pace che con la loro silenziosa ma attiva presenza già stanno cambiando il volto di questa Terra, offro idealmente questo premio assegnato a me e ai membri della Comunità cristiana e del Patriarcato latino. Esso costituirà, senza dubbio, un incentivo per un impegno ancora maggiore per la pace per più preghiera e più lavoro di semina, non solo attraverso discorsi e interventi, ma anche attraverso le varie istituzioni, le scuole e il lavoro educativo.

Mi rivolgo a tutti coloro che hanno già ricevuto il Premio, che lo riceveranno in futuro, e a quelli che mai lo riceveranno, con l’appello ad unire le nostre forze e la nostra preghiera per il bene della Terra Santa”, conclude.

NOTA
Istituito nel 1996 dalla Fondazione Mediterraneo, il Premio Mediterraneo è oggi tra i più prestigiosi riconoscimenti a livello mondiale. Suddiviso in 19 sezioni, il premio vuole essere un riconoscimento dell’ impegno e del contributo che personalità del mondo religioso, politico, culturale e artistico hanno dato per la diffusione dei valori di pace e nella valorizzazione delle differenze culturali nell’ area del Grande Mediterraneo.

(www.euromedi.org/ Premio Mediterraneo)

I vincitori del premio riceveranno il Totem della Pace dello scultore Mario Molinari, opera simbolo della pace nel mondo. (www.euromedi.org/ Totem della Pace)

ufficio stampa
Creativi & sognatori
Laura Cavallari – cell 347 543 04 16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>