Berlusconi sulla Finanziaria: Pareggio di bilancio nel 2011 senza tasse

di Mariella Commenta

“La ratio della strategia del Governo è molto semplice ed è quella di ridurre entro il 2011 il deficit portandolo a pari con le spese. Questo si poteva fare in due modi: aumentando le tasse e mettendo le mani nelle tasche dei cittadini oppure ridurre le spese. E questo abbiamo fatto”. Così il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha presentato in conferenza stampa la manovra economica contenuta nel cosiddetto piano Tremonti.

“Quello che noi presentiamo – ha aggiunto il premier – è uno Stato che costa meno, che semplifica, che toglie vincoli e che produce più libertà”.

Da parte sua, il ministro Tremonti ha sottolineato che “non è eludibile l’impegno di raggiungere il pareggio di bilancio nel 2011 preso dalla Repubblica e non solo dal precedente Governo”, ribadendo che l’approvazione definitiva avverrà “entro l’estate”.

La manovra, ha detto, vuole “trasmettere un messaggio di novità e serietà e evitare la confusione che si crea sistematicamente in autunno sulle finanziarie e liberare il campo per il federalismo fiscale, la fondamentale riforma che il presidente Napolitano ha detto non eludibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>