Il PDL presenta Souad Sbai, Eugenia Roccella e Fiamma Nirenstein

di Mariella 1

 “Tre storie importanti, testimonianze di vita che uniscono tre culture diverse per la rinascita della nazione”. Così Andrea Ronchi presenta, in una conferenza stampa alla Camera, Fiamma Nirenstein, Eugenia Roccella e Souad Sbai, candidate del Popolo della Libertà alle prossime elezioni politiche. Un ‘tridente’ che il Pdl vuole portare alla Camera: la giornalista sarà candidata in Liguria, la ex portavoce del Family day si presenterà nel Lazio, mentre la rappresentante delle donne marocchine in Italia correrà in Puglia. Presenti in conferenza stampa, oltre al portavoce di An e alle tre candidate, anche il vicecoordinatore di Fi, Fabrizio Cicchitto, Maurizio Gasparri e Gaetano Quagliariello.
Tre storie personali diverse, ma con in comune una forte determinazione. Non si tratta di candidature vetrine, ma di persone impegnate, ognuna nel proprio campo. Nirenstein, che vive da dieci anni in Israele si candida “per servire il paese da ebrea e da italiana”. “Ho vissuto l’11 settembre prima delle Twin towers”, spiega la giornalista sottolineando il clima di guerra tra Israele e palestinesi, auspicando un “vero processo di pace, basato su due popoli e due Stati”. Oggi, spiega, “il tema terra in cambio di pace è obsoleto”, perché i territori ceduti ai palestinesi sono diventati “rampe di lancio per i missili”.
Sbai, che si batterà per gli immigrati, chiede una “maggiore integrazione”, che è l’unico vero argine “al fondamentalismo”.
Roccella rilancia la sua battaglia per “un tagliando alla legge 194” sull’aborto, già lanciata dalle colonne di Avvenire. Questo però non vuol dire modificare la legge, ma permettere una “revisione non a livello legislativo, ma amministrativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>