Vignale (Pdl). Bresso come Manica: la sinistra utilizza i soldi dei piemontesi per la propria campagna elettorale, intervenga la corte dei conti

di Mariella Commenta

Vignale (PDL): “La giunta Bresso spenderà più di 500 mila euro per inviare volantini elettorali mascherati da comunicazione istituzionale ai piemontesi, togliendoli dalle risorse per aziende in crisi, famiglie e servizi sociali. Valuteremo la possibilità di richiedere l’ intervento della Corte dei Conti per bloccare questo uso improprio dei soldi dei piemontesi”.

Purtroppo le nostre previsioni si sono avverate: la Bresso, per stessa ammissione del vicepresidente Peveraro in Consiglio Regionale, ha impegnato più di 500 mila euro per l’ invio ai piemontesi di un volantone elettorale, camuffato da bilancio di fine mandato. E a questi vanno aggiunti altri 50 mila euro spesi dall’ assessore Manica per un invio al proprio elettorato di una newsletter informativa, che casualmente in 5 anni di mandato è al secondo numero.

È evidente che la sinistra non ha alcun rispetto per il denaro pubblico e getta alle ortiche ogni principio di responsabilità, trasparenza e serietà della pubblica amministrazione, sperperando ingenti somme di denaro per azioni propagandistico – elettorali, sottraendole dalle risorse disponibili per misure di sostegno al reddito o alla famiglia, o di assistenza sociale, tanto urgenti in un momento di crisi economica come quello attuale.

Se la Bresso o l’ assessore Manica, o gli altri componenti della giunta in cerca di preferenze elettorali, vorranno inviare materiale informativo sul proprio lavoro, dovranno farlo a spese loro e non dell’ Ente, come tutti gli altri candidati. Su un caso simile è già intervenuta la Corte dei Conti nel 2001, quando aveva chiesto all’ ex sindaco di Roma Rutelli (sinistra), di risarcire il Comune dei soldi spesi (più di 300 mila euro) per l’ invio di una lettera ai romani in cui elencava alcuni risultati raggiunti durante il suo mandato, poiché essa non rientrava “nelle finalità di informazione e comunicazione istituzionale” previste dalla legge.

Ci chiediamo se a Bresso e Manica non tocchi la stessa sorte, e valuteremo l’ ipotesi di sottoporre al giudizio della Corte dei Conti l’ impegno di 500 mila euro per l’ invio di volantini e newsletter dal sapore elettorale.

Ufficio Stampa Gian Luca Vignale:
Tel. 011 / 5757145/296 – Cell. 349 / 4163458
Email: [email protected]
www.vignale.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>